(IN) Netweek

MILANO

Premio “Lombardia é ricerca”, in palio 1 milione L’assegnazione l’8 novembre al Teatro Alla Scala: «Il valore del riconoscimento e l’evento di consegna indicano un’occasione straordinaria»

Share

Sono 14 tra i migliori ricercatori italiani e rappresentano l’eccellenza nelle diverse branche delle scienze della vita nel nostro Paese. A loro, la Regione Lombardia ha ora ufficialmente assegnato il compito di individuare il vincitore del nuovo premio internazionale “Lombardia è ricerca” da 1 milione di euro. Giovedì 20 luglio la giuria si è riunita al 39° piano di Palazzo Lombardia alla presenza di Luca Del Gobbo, assessore a Università, Ricerca e Open Innovation. Il premio verrà consegnato il prossimo 8 novembre, in un cerimonia al Teatro alla Scala di Milano.

Assessore Del Gobbo, ci spiega perché avete indetto questo premio?

«Oggi viviamo in un’epoca di grandi cambiamenti e di grandi sfide, una pubblica amministrazione come la nostra è chiamata a pensare e ad agire in modo nuovo. Lavorare sull’innovazione significa innanzitutto cambiare mentalità. Con questo premio, vogliamo valorizzare una scoperta di livello internazionale che abbia già oggi portato un impatto decisivo nella vita delle persone. Il valore del premio (superiore anche a quello erogato ai vincitori di Nobel) e l’evento nell’ambito del quale sarà consegnato (la Giornata della Ricerca) indicano che siamo di fronte a un’occasione straordinaria. Un segnale di come Regione intenda spingere ancora di più sull’acceleratore della ricerca e dell’innovazione a livello internazionale».

La nostra è già una regione all’avanguardia.

«La Lombardia è la prima regione per investimenti in ricerca e innovazione: 2,4% del Pil regionale: 7,2 miliardi investiti dalle imprese +1,4 miliardi da istituzioni pubbliche, Università e organismi no profit. Siamo leader per numero di start up innovative: 1.436 (il 22% del totale nazionale, per numero di brevetti (1.000 brevetti europei l'anno, 29% di quelli italiani) e per investimenti in venture capital e private equity: 1,6 miliardi, 46% del totale nazionale. Tuttavia, non abbiamo voluto accontentarci e, così, è nata la legge regionale 29/2016, con la quale abbiamo introdotto due tipi di innovazione: nella governance del sistema e negli strumenti».

Quale, quindi, l’obiettivo che si prefigge questo premio?

«Il premio nasce per valorizzare una scoperta di livello internazionale che abbia già oggi portato un impatto decisivo nella vita delle persone. La Regione chiede che siano premiate le scoperte caratterizzate da: originalità, forza innovativa e impatto scientifico del lavoro di ricerca; collocazione nel panorama internazionale; potenziale di sviluppo del lavoro di ricerca e delle scoperte effettuate, con particolare riferimento all'impatto sulla qualità della vita».

Chi sono i giurati e quale il loro ruolo?

I membri della giuria sono Roberto Bassi (Università di Verona); Federico Calzolari (Normale di Pisa); Roberto Cingolani (IIT di Genova); Filippo Giorgi (Icpt Trieste); Carlo La Vecchia (Università statale di Milano); Maurizio Lenzerini (Diag Sapienza di Roma); Alberto Mantovani (Humanitas University e Irccs di Milano); Gianfranco Pacchioni (Università Milano Bicocca); Daniela Perani (San Raffaele di Milano); Maurizio Prato (dipartimento Scienze chimiche e farmaceutiche di Trieste); Giuseppe Remuzzi (Istituto Mario Negri) e Paolo Maria Rossini (Fondazione Policlinico Gemelli di Roma). La giuria sceglierà il vincitore del premio tra i nomi segnalati dai 70 migliori scienziati italiani. Ciascuno dei quali potrà indicare fino a tre candidature, per arrivare così a un massimo di 210 aspiranti al premio. I dieci che tra questi riceveranno più preferenze saranno sottoposti al vaglio finale dei 14 top scientists della giuria. Ai giurati spetta un compito di grande responsabilità: il valore del premio e l'evento dentro il quale sarà consegnato (la Giornata della ricerca dedicata a Umberto Veronesi) indicano che siamo di fronte a un'occasione straordinaria, che testimonia come Regione intenda spingere ancora di più sull'acceleratore della ricerca e dell'innovazione a livello internazionale».

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 04 Agosto 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.