(IN) Netweek

MILANO

Fondi europei, opportunità per le città e la ricerca con Urbis e Horizon 2020

Share

Si scrive Urbis ma si legge investimenti e fondi europei per le città. Operativo da metà 2018, Urbis sarà un servizio gratuito di consulenza per permettere alle città di pianificare gli investimenti per lo sviluppo urbano e intercettare più facilmente i fondi europei. Urbis, ideato dalla Commissione europea e dalla Banca europea per gli investimenti (Bei), sarà composto da esperti della Bei che rafforzeranno la strategia di investimento degli enti territoriali e, se necessario, spiegheranno come combinare i finanziamenti Ue con quelli delle banche di promozione nazionali e locali. Inoltre Urbis svilupperà approcci finanziari per alleviare l'onere sul debito comunale e aiuterà le municipalizzate e i fornitori di servizi urbani privati ad accedere ai finanziamenti. Il sostegno di Urbis è aperto a tutte le città europee attraverso la pagina web http://eiah.eib.org/.

I fondi europei premiano anche la ricerca: 329 giovani scienziati, tra cui 33 italiani (14 in Italia, 19 all'estero), riceveranno un finanziamento fino a 2 milioni di € ciascuno per i loro progetti di ricerca. I progetti vincitori dei Consolidator Grants erogati dal Consiglio Europeo per le Ricerche (Erc), annunciati di recente, affronteranno sfide scientifiche come la resistenza dei batteri ai medicinali e lo studio dell'ossigeno. Il finanziamento, parte del programma europeo Horizon 2020, vale in totale 630 milioni di euro e darà ai beneficiari un'occasione per svolgere progetti con impatto scientifico e sulla società.

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 08 Dicembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.