(IN) Netweek

MILANO

Arriva il voto elettronico, già aperte selezioni per 7mila «Digital Assistant»

Share

L’innovazione del Referendum per l’Autonomia passa attraverso la tecnologia. La Regione sceglie la strada dell’investimento informatico predisponendo 24mila terminali dotati di stampante interna e circuito di sicurezza disseminati in tutti i seggi elettorali. Il voto sarà semplice e intuitivo limitandosi a un meccanismo touch screen con tanto di conferma post scelta. Il voto elettronico, tanto richiesto dai Cinque Stelle, esordirà sul territorio nazionale il prossimo 22 ottobre. In 17 Comuni si voterà anche per le fusioni con il medesimo sistema condiviso al resto della regione, ma con uno speciale aggiornamento che prevede in modo molto agevole il doppio programma.

Al termine del Referendum i terminali resteranno in comodato d’uso nelle scuole che ospitano il seggio. Il voto elettronico rappresenta il futuro e non è escluso che si possano dotare del software per votare alle prossime Politiche e Regionali, ma per questo occorre una legge dello Stato.

I vantaggi evidenti e tangibili si riassumono in tempi di restituzione dei dati ridotti, assenza di voti nulli e taglio dei costi di personale.

Un’occasione di lavoro per tanti giovani lombardi. Manpower cerca 7mila assistenti digitali per le giornale di sabato 21 e domenica 22 ottobre. Un’opportunità particolarmente innovativa, infatti, i candidati saranno i primi a sperimentare la nuova tecnologia di e-voting. Il loro compito sarà quello di assistere il presidente e gli scrutinatori del seggio. Per candidarsi è sufficiente accedere a www.manpower.it/referendum-lombardia.

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:gmc

Pubblicato il: 22 Settembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.