(IN) Netweek

MILANO

Adozioni internazionali: record di accoglienza in Lombardia

Share

Record in Lombardia, prima tra le regioni italiane, per numero di adozioni internazionali: con 762 domande presentate e 649 andate a buon fine. Un dato, riferito al biennio 2014-2015, in linea con quello nazionale che pone il nostro Paese al primo posto in Europa e secondo al mondo (dopo gli Stati Uniti) per numero di adozioni.

Sono i numeri contenuti nel Rapporto diffuso dalla Commissione adozioni internazionali e realizzato in collaborazione con l'Istituto degli Innocenti, che tiene conto anche dei dati elaborati dal Segretariato dell'Aja.

In Italia sono dunque 2.216 i minori adottati nel 2015 e 4.422 nel biennio 2014-2015. Nonostante il primato italiano e lombardo, il dato complessivo è però in calo: i minori adottati dall'estero in Lombardia nel 2015 sono stati il 5,6% in meno rispetto a quelli del 2014. Seguono Toscana con 388 adozioni realizzate, Veneto con 354, Lazio con 336, Emilia-Romagna con 289 e Campania con 277.

Il 24% dei bambini che arrivano in Italia provengono dalla Federazione Russa: 1.060 i minori autorizzati all'ingresso. Gli altri Paesi di provenienza sono la Polonia (con 365 minori, 8,3% del totale), la Cina (360, per 8,1%), la Colombia (293, per il 6,7%) e il Vietnam (225, per il 5,1%).

Con 27 sedi, la Lombardia conquista il podio, alle spalle del Lazio che ne ha 28, anche per numero di enti autorizzati alle adozioni, che in Italia sono complessivamente 62.

Lombardia in testa anche per numero di richieste (762) ma non c’è tra le regioni italiane che fanno registrare il maggiore incremento di minori autorizzati all'ingresso: Campania (+ 25,9%), la Sardegna (+91,4%), la Toscana (+11,3%) e il Friuli-Venezia Giulia (+36,7%).

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 22 Settembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.