(IN) Netweek

BRIOSCO

Santiago in rosa, la solidarietà  sale in bici Presentata la settima edizione, da Bergamo al santuario galiziano

Share

L'edizione 2017 di “Santiago in rosa” fa ritorno al santuario galiziano, ma per un'altra strada. Dopo aver raggiunto, lo scorso anno, il santuario della Madonna Nera di Czestochowa, la manifestazione ciclistica promossa da Cancro Primo Aiuto intende ripresentare la meta che ha dato origine al suo nome, ma seguendo un diverso itinerario: il Cammino del Nord o della Costa, il primo ad essere praticato nella storia.

La presentazione è avvenuta lo scorso 21 settembre a Villa Walter Fontana a Capriano di Briosco alla presenza dei vertici di Cancro Primo Aiuto, il presidente Antonio Bartesaghi e l’amministratore delegato Flavio Ferrari. Come ha spiegato il team manager di Santiago in rosa, Omar Galli, il via verrà dato il prossimo 24 settembre proprio da Villa Walter Fontana per una prima tappa che raggiungerà l'Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo: i ciclisti si trasferiranno poi a Irùn, punto di partenza del Cammino del Nord e, lungo un percorso non semplice, privo di pianure e spesso in saliscendi continui che rendono duri anche i tratti apparentemente facili pedaleranno per oltre 800 km per arrivare a Santiago de Compostela il 30 settembre.

Scopo dell’edizione 2017 è sostenere diverse iniziative che Cancro Primo Aiuto sta portando avanti, dalle raccolte fondi per acquistare gli acceleratori lineari per la cura radioterapica degli ammalati di tumore in alcuni ospedali della Lombardia (da qui la partenza dall'ospedale Papa Giovanni XXIII a Bergamo dove è in corso il Progetto Iort) fino al sostegno del Progetto Parrucche per continuare a fornire gratuitamente questo conforto estetico alle donne che sono costrette ad affrontare la chemioterapia.

Per raggiungere questo scopo, saranno, come sempre, di grande aiuto gli sponsor dell'edizione 2017 di Santiago in rosa. A cominciare dai due main sponsor, Atala, leader nel mercato delle due ruote, che ha messo a disposizione le mountain bike per l'impresa, e il Gruppo Autotorino, vicino da anni a Cancro Primo Aiuto. Sono poi state previste altre forme di sostegno economico collaudate negli anni scorsi come la sponsorizzazione delle bici: sono diverse le aziende che acquisteranno una delle mountain bike che verranno utilizzate per la manifestazione come hanno già fatto B&B Italia, BTS, Chalet Viaggi, Flexform, Global Contract Service, Kpmg, La Fiorida, Netweek, Omet, Parigi - NPI Italia, Schooner Viaggi, Tagliabue, Titalia, Unimec, Valtecne, Victory Communication e Villa Walter Fontana. Inoltre, è prevista la possibilità di sostenere l'iniziativa attraverso l’acquisto simbolico dei chilometri percorsi dagli atleti (un chilometro ha il costo di 5 euro).

I protagonisti saranno quest’anno tre coppie di Livigno (So), due delle quali hanno già preso parte all'edizione 2015 che si era conclusa ad Assisi. In bici saliranno le copie Marilena Bormolini e Fabrizio Incondi, Lucia Galli e Giorgio Cusini, entrambe già protagoniste, in tandem, dell’edizione 2015 che era giunta ad Assisi, e Sabrina Grossi e Maurilio Cusini. A loro, quale supporto durante il percorso, si affiancheranno anche Gianni Galli, sempre di Livigno, e Andrea Panzeri di Renate (MB), già protagonista dell'edizione 2014.

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 30 Giugno 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.