(IN) Netweek

PAVIA

Speciale tecnologia Smartphone: quando si rompe, si fa riparare! Chi sceglie di non gettare i dispositivi, ma di farli riparare dà segno di grande attenzione per se stesso e per l’ambiente

Share

Ogni anno le case produttrici di smartphone sfornano novità: device che, relativamente ai top di gamma, sono un concentrato di tecnologia e software capaci di agevolare la vita dei loro possessori in ogni modo. Samsung, Apple, Nokia, Huawei... a ogni presentazione verrebbe voglia di gettare il proprio vecchio telefono per acquistare quello del momento attratti dalle sue performance. Ma no, non è questo il modo giusto di ragionare. Finché il caro e vecchio telefonino fa il suo dovere, infatti, perché cambiarlo? E, qualora dovesse guastarsi, perché non farlo riparare?

La riparazione fa bene al portafoglio, ma fa bene anche all’ambiente! Chi porta il proprio smartphone in un centro specializzato dà prova di grande maturità, prima di tutto perché salvaguarda senz’altro il proprio conto in banca, poi perché salvando da fine certa il proprio dispositivo si dà dimostrazione di rispetto ambientale: la vera mentalità «green» infatti è quella di chi evita di produrre rifiuti riducendo al minimo gli sprechi. Sono principi importanti che ci aiutano a prolungare la vita delle cose in nostro possesso nel tempo.

Se poi - quando arriva davvero il momento di dover cambiare il proprio dispositivo - non se ne sceglie uno nuovo, ma se ne acquista uno usato ricondizionato, come quelli reperibili anche in punti vendita del nostro territorio, ecco che il concetto di «riuso» da meramente astratto diventa realtà.

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 30 Giugno 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.