(IN) Netweek

VALLE SALIMBENE

Residenza Romano: sabato 6 maggio l’inaugurazione. Le attività di maglia e cucito

Share

Dal ricamo alla macchina da cucire: si tratta di attività che abbracciano un’ampia varietà di metodologie e materiali. Stiamo parlando delle attività di cucito e maglia proposte dalla Residenza Romano, la casa famiglia capace di ospitare fino a dodici anziani autosufficienti o parzialmente autosufficienti. E per sabato 6 maggio (ore 11) è prevista l’inaugurazione della struttura di Valle Salimbene. Ecco dunque azioni stimolanti come la creazione di manufatti artigianali, di sicuro beneficio per la donna anziana (ma anche per l’uomo), dal momento che si rimanda la memoria a situazioni gratificanti e piacevoli di vita vissuta, dando la possibilità di condividere tali momenti e memorie con gli altri ospiti. Il tutto richiede programmazione, pianificazione, attenzione, concentrazione e sequenzialità. Inoltre è possibile sollecitare la creazione di maglioni, sciarpe, bavaglini ricamati e tanto altro, invitando gli utenti a creare artisticamente oggetti sia da usare personalmente che da destinare ai famigliari, agli altri ospiti o a persone che ne abbiano la necessità. Ad esempio famiglie bisognose del territorio: così si sollecita nell’anziano il desiderio di donare agli altri. É un sentimento che rischia di perdersi se non stimolato, sia per tendenza sia per impossibilità a farlo: questo tipo di incentivazione è positivo per molteplici aspetti ma è indubbio che «il donare» sia un’attività arricchente. Soprattutto se il dono è stato personalmente creato.

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 28 Aprile 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.