(IN) Netweek

VALLE SALIMBENE

Giochi e attività di cucina alla Residenza Romano, nuova e accogliente casa famiglia di Valle Salimbene

Share

Continua il nostro viaggio alla scoperta delle tante attività proposte dalla Residenza Romano, la casa famiglia in grado di ospitare fino a dodici anziani autosufficienti o parzialmente non autosufficienti.

La struttura è stata da poco aperta nelle ex scuole primarie di Valle Salimbene. Ecco dunque le attività di cucina: queste sono viste come un momento di aggregazione sociale e possono essere importanti perché vanno a coinvolgere attivamente tutti gli ospiti nella formazione del menù, nella preparazione del cibo, nel sistemare le vivande a tavola e nel mangiare insieme.

In questo ambito gli ospiti inclini potranno ritrovare il proprio ambiente, ricordando materiali, utensili, abitudini, vecchie ricette e provando sentimenti di fiducia e sicurezza in esperienze vissute e conosciute.

Le attività di cucina servono anche da stimolo per un lavoro di gruppo e di socializzazione per i sentimenti di autostima e di riconoscimento che giungono dagli altri.

E poi c’è anche spazio per i giochi: fra quelli che possono essere proposti ci sono le carte, giochi in scatola (dama, scacchi, tombola, ecc.) e giochi per stimolare la memoria, l’attenzione e l’orientamento.

Anche queste attività hanno lo scopo di favorire la socializzazione dei partecipanti, creando un gruppo di persone affiatate.

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 21 Aprile 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.