(IN) Netweek

PAVIA

Screening gratuito contro l’osteoporosi In Italia 3 milioni e mezzo di donne e 1 milione di uomini sono vittima della grave malattia delle ossa

Share

All’ASP continuano le iniziative di grande rilievo sociale.

Dopo la Giornata Mondiale dell’Alzheimer, all’IDR S. Margherita nell’ambito della Giornata Mondiale contro l’osteoporosi che si celebra oggi, venerdì 20 ottobre, si ripete una iniziativa che ha riscontri di sicura rilevanza. L’anno scorso, per l’occasione presso l’istituto si sono presentati per la valutazione gratuita 505 persone, l’anno precedente a 456, l’obiettivo quest’anno è ancora superarsi.

I dati relativi a questa malattia sono più che preoccupanti. In Italia le persone affette da osteoporosi sono molte: 3 milioni e mezzo di donne e 1 milione di uomini. Affligge il 30% delle donne che vanno in menopausa.

L’osteoporosi e la sua forma severa, detta Fragilità ossea è spesso diagnosticata solo a seguito di una frattura del femore.

Ogni anno nel nostro Paese si verificano circa 110.000 fratture di polso, circa 70.000 fratture di femore e un numero imprecisato di fatture vertebrali.

La prevenzione rappresenta l'approccio più razionale e moderno al problema e la diagnosi precoce costituisce uno dei fondamenti indispensabili.

In tal modo è possibile intervenire adeguatamente mediante una dieta specifica e mediante l’utilizzo di farmaci ed integratori, in modo da prevenire le fratture da osteoporosi.

Presso l’Azienda di Servizi alla Persona di Pavia (ASP di Pavia) sono presenti gli apparecchi: DXA e QUS. Con la DXA si misura l’assorbimento osseo di un raggio X stabilendo la densità minerale ossea mentre con l’ultrasuonografia quantitativa (QUS) si esegue lo screening di primo livello per la valutazione dell’osteoporosi. Questo apparecchio è particolarmente indicato per identificare i soggetti maggiormente a rischio ed è un esame assolutamente indolore e privo di rischi. A tutti coloro i quali si presenteranno per lo screening verrà comunicato il grado di rischio per essere sottoposti, se lo desiderano, ad un ulteriore approfondimento mediante valutazione con apparecchiatura DXA e si deciderà se del caso l’intervento terapeutico anche con un eventuale schema fisioterapico oppure suggerendo un’attività fisica mirata.

Secondo l’avvocato Maurizio Niutta al S. Margherita, si raggiunge una completezza di analisi e di intervento per la presenza di una integrazione dei trattamenti riabilitativi, di cui è responsabile il dottor Bruno Mazzacane ed una realtà endocrino-nutrizionale di cui è responsabile la prof.ssa Mariangela Rondanelli dell’Università di Pavia. A partire dal giorno 20 ottobre 2017, quindi il centro effettuerà visite gratuite di screening a seguito di prenotazione al seguente numero: 0382.381739 oppure all’indirizzo mail: amb.endocrinonutrizionale@gmail.com. Prenotatevi anche dopo il 20 di ottobre poiché lo screening sarà possibile anche nel mese di novembre e sino ad esaurimento delle richieste.

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 20 Ottobre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.