(IN) Netweek

PAVIA

«No al Bracconaggio», sul Po oltre 500 pescatori Pieno successo per l’iniziativa dell’europarlamentare Angelo Ciocca

Share

Un evento molto partecipato quello organizzato dall' Europarlamentare Pavese Angelo Ciocca che sabato 1 luglio ha radunato ai piedi del ponte della Becca, sulle rive del Po, oltre 500 pescatori per sensibilizzare i cittadini sul tema del bracconaggio.

«La grande partecipazione a questo evento - commenta Ciocca - è la dimostrazione di quanto stia a cuore ai pescatori e agli amanti del fiume, salvaguardare la vita del fiume del stesso e proteggere le specie da una pesca indiscriminata e illegale».

«Insieme a tutti gli amici del fiume - prosegue - abbiamo denunciato la pratica scandalosa del bracconaggio che depreda i nostri fiumi e, con un atto concreto, abbiamo inaugurato un numero verde 800.82.12.13, che servirà per denunciare tutti gli atti di bracconaggio che vengono individuati».

«Questo numero - conclude Ciocca - costituirà uno strumento in più a disposizione dei cittadini per aiutare le forze dell'ordine ordine a combattere il bracconaggio, fenomeno che deve essere assolutamente fermato per evitare che i nostri fiumi vengano distrutti irrimediabilmente».

L'incontro è stato organizzato in collaborazione con Movimento Gruppo Siluro Italia e con la Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività subacquee. Oltre a Ciocca hanno partecipato anche Matteo De Falco, Yuri Grisendi, Giuseppe Scigliano, Aldo Vecchietti, Filippo Bulla e Roberto da Crema.

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 07 Luglio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.