(IN) Netweek

PAVIA

Dieci comuni fanno squadra per promuovere il cicloturismo in provincia di Pavia

Share

I Comuni di Belgioioso, Torre dè Negri, San Zenone, Chignolo Po, Pieve Porto Morone, Cava Manara, Travacò Siccomario, Certosa, Borgarello e Giussago hanno ottenuto un finanziamento di 400.000 euro da Regione Lombardia per realizzare percorsi cicloturistici che valorizzino le testimonianze storico artistiche e le aree naturalistiche nonché raggiungere le strutture ricettive. La Certosa, l’oratorio di Torriano saranno collegati al Naviglio Pavese grazie al tratto realizzato dal comune di Certosa; la settecentesca Villa Mezzabarba sarà collegata al Naviglio Pavese grazie al tratto realizzato dal Comune di Borgarello perpendicolare al Macro asse Il Naviglio Pavese; il monumento della Certosa di Pavia verrà collegato, grazie ad un tratto che corre parallelo all’esistente pista ciclopedonale sull’Alzaia del Naviglio Pavese, dall’intervento del Comune di Giussago; esattamente sul Macro Asse della Via Francigena verrà realizzato l’intervento del Comune di Belgioioso che unirà il centro storico (dove è presente il Castello) a Torre dè Negri; l’area ciclabile naturalistica lungo le sponde del Lambro, collocato proprio sulla Via Francigena, verrà messa in sicurezza dall’intervento del comune di Chignolo Po; il castello di San Zenone sarà raggiunto grazie al completamento del tratto a cura del comune stesso, collocato esattamente sul Macro Asse della Via Francigena; le aree naturalistiche fluviali saranno collegate dall’intervento di Cava Manara; Pavia sarà collegata dall’intervento di Travacò che agirà lungo lo stesso Macro Asse di Cava. Ai fini della fruibilità turistica si specifica anche che le piste ciclopedonali collegheranno in modo diretto alcune strutture ricettive. Il piano di spesa prevede la realizzazione di opere civili ed impiantistiche, allacciamenti a pubblici servizi che permettano di raggiungere gli obiettivi specifici di completamento dei percorsi cicloturistici lungo i macroassi, collegamento ai nodi della mobilità pubblica per aumentare l’utilizzo delle infrastrutture da parte dei cittadini; il piano di spesa inoltre prevede la fornitura di beni relativa ai separatori dal traffico e alla cartellonistica ai fini di migliorare la fruibilità da parte degli utenti, garantendo le informazioni necessarie e la sicurezza. Sono previste anche le necessarie spese tecniche ai fini della miglior progettazione e direzione lavori degli interventi. I lavori saranno terminati entro giugno del 2018.

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 21 Luglio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.