(IN) Netweek

PAVIA

«Utilizzare» i richiedenti asilo Bella idea del Comune

Share

Tenere occupati i cosiddetti richiedenti asilo con lavori socialmente utili: un «uovo di Colombo» che molti si ostinano a non voler prendere in considerazione ma che invece potrebbe risolvere molti problemi nelle comunità ospitanti. Lo ha capito, e bene, la Giunta di centrosinistra che governa Pavia che ha proposto un intelligente progetto di coinvolgimento dei profughi per effettuare lavori utili a tutta la comunità. L’accordo è stato firmato nei giorni scorsi tra le parti: Comune, Asm e Rti (raggruppamento temporaneo d’imprese) Muro Maestro che gestisce il sistema di accoglienza a Pavia e dintorni. «I richiedenti asilo non vogliono bighellonare - ha dichiarato alla stampa locale il sindaco Massimo Depaoli - Le attività che svolgeranno sono la riprova di quanto i luoghi comuni siano sbagliati». L’assessore Alice Moggi ha altresì parlato di «un passo importante verso una migliore integrazione». Cosa faranno i profughi: affiancando gli operatori di Asm, dieci volontari divisi in tre squadre raccoglieranno le foglie e i piccoli rifiuti dalle piste ciclabili oltre all’eventuale neve che nelle prossime settimane molto probabilmente andrà ad imbiancare le nostre strade.

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:bgf

Pubblicato il: 10 Novembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.