(IN) Netweek

PAVIA

Tante meraviglie aperte per la prima volta Castello di Mirabello, Collegio Castiglioni Brugnatelli, Castello di Lardirago e Castello Beccaria

Share

Sabato 25 e domenica 26 marzo torna il grande appuntamento delle Giornate FAI di Primavera, l’evento di piazza che in tutta Italia curerà l’apertura straordinaria di oltre 1000 siti in 400 località: grazie all’impegno di 7.500 volontari e 35.000 Apprendisti Ciceroni, tesori di arte e natura spesso sconosciuti o inaccessibili saranno eccezionalmente visitabili in questo weekend con un contributo facoltativo.

E’ un’edizione importante, la 25ma, un compleanno di tutto rispetto per festeggiare un evento che dal lontano 1993 accompagna gli italiani alla riscoperta della bellezza che li circonda e che spesso non si conosce o non si vede.

La Delegazione FAI a Pavia aprirà quest’anno per la prima volta al pubblico il Castello di Mirabello, fino ad ora inaccessibile; il Collegio Castiglioni Brugnatelli e la cappella con gli affreschi quattrocenteschi; il Castello di Lardirago, con i nuovi restauri e le scuderie; il Castello Beccaria a Pieve del Cairo, con i sontuosi appartamenti privati.

I beni saranno visitabili grazie alle guide volontarie Fai e agli Apprendisti Ciceroni; gli orari di apertura variano da una bene all’altro per permettere la visita di più siti nell’arco della giornata. Tutti i beni chiuderanno alle 17.30 e, in caso di grande affluenza, le code potrebbero essere sospese prima dell’orario di chiusura indicato per permettere l’ultimo accesso alle 17.30. Ci saranno corsie preferenziali “salta la fila” per gli iscritti Fai (si ricorda di portare la tessera). Per evitare lunghe code si consiglia la visita il sabato pomeriggio e la domenica mattina.

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 17 Marzo 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.