(IN) Netweek

PAVIA

«STOP!» Alle fake news a tavola

Share

Dall’ananas dimagrante allo zucchero di canna che non fa ingrassare, dalla favola che le banane sono le più ricche di potassio al kamut spacciato per una varietà di cereale antica con proprietà esclusive ma anche che mangiare carne o latte fa sempre male o che chi è intollerante al lattosio non deve mangiare formaggi, sono alcune delle bufale alimentari virali in rete. E’ quanto emerge dalla top ten delle fake news a tavola presentata in occasione della campagna #stopfakeatavola promossa dalla Coldiretti e dall’Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare nell’ambito del corso di formazione, organizzato in collaborazione con la Scuola Superiore della Magistratura.

«Ad essere colpiti nei siti web e sui social sono praticamente tutti i prodotti che finiscono nel carrello, con accuse a sproposito o al contrario con l’attribuzione di proprietà salutistiche e nutrizionali non verificate» ha affermato il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo nel sottolineare che «è falso tra l’altro dire che tutti i prodotti alimentari realizzati nell’Unione Europea rispettano le stesse regole o che i prodotti venduti dal contadino sono meno controllati».

Ma ecco la classifica del fake a tavola secondo Coldiretti:

1) Il latte fa male 

2) L’ananas brucia i grassi 

3) Il kamut è una varietà antica di cereale con proprietà esclusive 

4) Mangiare carne fa sempre male e se ne può fare a meno 

5) Le banane sono le più ricche di potassio

 6) I grassi vanno completamente eliminati dalla dieta

7) Chi è intollerante al lattosio non deve mangiare formaggi

 8)    lo zucchero di canna non fa ingrassare 

9)     tutti i prodotti alimentari realizzati nell’unione europea rispettano le stesse regole 

10)  i prodotti del contadino sono meno controllati

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 12 Maggio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.