(IN) Netweek

PAVIA

Soldi alle imprese che assumono Obiettivo del bando rimettere in movimento l’economia locale e favorire l’occupazione in città  e nel Pavese

Share

A fronte di dati sempre più preoccupanti sull’occupazione, ecco un bando che potrebbe incentivare nuove assunzioni a Pavia e nella provincia favorendo la ripresa.

A emetterlo il Settore servizi al cittadino e all’impresa di Palazzo Mezzabarba che ha presentato la novità martedì 7 febbraio nel corso di una conferenza stampa.

Il documento garantisce un contributo di 4.000 euro alle imprese per ogni nuova assunzione a tempo indeterminato e di 1000 euro per quelle a tempo determinato di almeno 36 mesi. Una bella cifra che potrebbe fare comodo per esempio per nuovi investimenti.

Il bando, che si pone tra le finalità la crescita dell’occupazione sul territorio comunale, la valorizzazione e non dispersione del capitale umano, l’incremento dell’attrattività del territorio comunale e non per ultimo il sostegno alle iniziative imprenditoriali locali, ha una dotazione finanziaria di 50.000 euro, che potrà essere aumentata in ragione di eventuali nuove risorse aggiuntive che dovessero rendersi disponibili.

Chi può accedere

al contributo

L’importante è che la sede dell’impresa sia sul territorio comunale o in quello dei Comuni della provincia. Per il resto non ci sono limiti.

Possono infatti accedere ai contributi previsti dal bando occupazionale le imprese di tutti i settori.

Certamente, dovranno dimostrare di essere iscritte e attive nel registro delle imprese, di essere in regola con il versamento dei contributi previdenziali, non rientrare nel campo di esclusione previsto dall’articolo 1 della legge regionale 1407/2013, non trovarsi in stato di fallimento o liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, concordato preventivo, scioglimento e così via.

Occorre poi che siano applicati i contratti collettivi nazionali, essere in regola con le norme sulla salute e sicurezza sul lavoro e rientrare nella definizione di micro, piccola e media impresa.

Non accedono invece ai contributi le aziende o gli enti pubblici e quelle aziende il cui capitale sociale è detenuto per più del 25% da Enti o Aziende Pubblici

Il contributo

Come detto il contributo è pari a 4.000 euro per le assunzioni a tempo indeterminato e 1000 euro per quelle a tempo determinato minimo di 36 mesi a tempo pieno. Se il lavoratore assunto a tempo indeterminato ha meno di 29 anni, è donna, o ha più di 45 anni è previsto un premio aggiuntivo di 500 euro.

Al contrario, il contributo potrà essere ridotto nel caso di assunzione part-time.

Si agevolano inoltre i tirocinanti in quanto le imprese di Pavia che assumono riceveranno il contributo anche nel caso di assunzione di tirocinanti già presenti in azienda e, allo stesso modo, riceveranno il denaro le aziende del territorio provinciale che assumeranno residenti a Pavia.

Il contributo previsto da Palazzo Mezzabarba è a fondo perduto.

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 10 Febbraio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.