(IN) Netweek

PAVIA

Sala gremita per la «Legge Dopo di Noi» La normativa illustrata nei dettagli dai relatori che ne hanno approfittato per metterne in luce i vantaggi

Share

C'erano un centinaio di persone al convegno «Legge DOPO di NOI, possibilità e prospettive» che si è tenuto martedì 21 febbraio dalle ore 18 alle 20 presso l'aula magna del Collegio F.lli Cairoli. «Siamo molto soddisfatti per l'affluenza di pubblico e per lo spessore degli interventi che i due relatori hanno tenuto - racconta Adriano Roversi, presidente di Assipavia organizzatrice del convegno - Abbiamo organizzato questa serata perché da quando ci stiamo occupando di pianificazione successoria ci siamo resi conto che il tema è molto sentito in ogni famiglia e, in modo particolare, in quei nuclei nei quali è presente un disabile».

Roversi tiene a ringraziare i due relatori: «Sia il dottor Massimo Doria, uno dei massimi esperti di pianificazione successoria, sia il notaio Paolo Tonalini hanno dato un contributo decisivo. Il primo si è prodigato nell'illustrare la legge Dopo di Noi e le agevolazioni a essa collegate con diversi esempi pratici, il secondo ha invece approfondito l'argomento dal punto di vista normativo. In sostanza i due relatori si sono integrati alla perfezione offrendo al pubblico presente la possibilità di capire veramente a fondo i passaggi fondamentali della pianificazione successoria e le caratteristiche della legge Dopo di Noi, con tutti i vantaggi per i cittadini che da quest’ultima conseguono. E' stata una serata interessante al termine della quale il notaio ha anche distribuito ai presenti un semplice vademecum contente i punti salienti della normativa e della pianificazione successoria. Uno strumento da conservare e studiare con calma nel momento in cui si decide di pensare al futuro dopo di noi a tutela dei cari che lasceremo da soli».

Assipavia organizzerà presto nuovi appuntamenti: «Viviamo in un momento di sovraesposizione all'informazione - conclude il presidente Adriano Roversi - Questi appuntamenti servono per fare un po' di chiarezza, offrendo agli uditori gli strumenti per distinguere le informazioni esatte da quelle sbagliate».

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 03 Marzo 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.