(IN) Netweek

PAVIA

Rsa Pertusati: posizionati 24 nuovi letti anche grazie al sostegno di tanti amici

Share

Alla presenza del Presidente dell’ASP, dei Consiglieri Montanari e Salvadeo, del Responsabile Medico della RSA dottor Segù, dei Medici di reparto Cavigliani e Zavaglia, della Responsabile Infermieristica Grazia De Paoli e naturalmente del Direttore Generale Maurizio Niutta, si è presentata una nuova iniziativa consistente nella fornitura di ausili per le cucine e per i reparti di assistenza della RSA F. Pertusati e della RSA S. Croce.

Tra l’altro si sono posizionati 24 nuovi letti, 4 dei quali inseriti nel contesto in cui saranno attivati posti per persone in stato vegetativo. L’impegno finanziario ed organizzativo dell’ASP è stato accompagnato però da iniziative, associazioni e privati ringraziati pubblicamente. La Fondazione Banca del Monte di Lombardia ha voluto essere concretamente al fianco dell’ASP in questa circostanza così come nel passato in altre occasioni. Presente pure il noto imprenditore pavese Giorgio Della Fiore che ha sostenuto l’iniziativa. Uniti nell’obiettivo agli Amici del Santa Margherita Onlus che, con il decisivo contributo dei Vigili del Fuoco di Pavia e degli Amici dell’Oratorio di Bressana Bottarone, hanno organizzato presso il Teatro Fraschini di Pavia la messa in scena del Musical intitolato «Forza venite gente» incentrato sulla vita e le opere di San Francesco d’Assisi. La Onlus Amici del Santa Margherita ha nel corso degli anni offerto attrezzature ed ausili in favore dei servizi geriatrici della nostra città per un valore di circa 25 mila euro. Si è ricordato di come lo spettacolo del 2 aprile abbia visto un teatro Fraschini completo in ogni ordine di posti. Tre dei quattro letti di questa unità di offerta arrivano proprio dagli introiti della serata dedicata a San Francesco, cioè colui il quale ha celebrato al meglio la gioia della vita. L’avvocato Niutta, ha ricordato che già nel 2007 la Regione Lombardia affrontava in modo organico la questione della presa in carico di queste persone. Infatti in quell’anno si tolsero i limiti temporali di degenza per detta tipologia di pazienti ricoverata presso gli IDR e si posero completamente a carico del Fondo sanitario regionale i costi legati anche all’assistenza erogata nelle strutture socio sanitarie. Una conquista di civiltà a cui la Regione Lombardia ci ha abituato in una logica di rispetto della persona sempre e comunque. La RSA Pertusati con la sua esperienza si può ritenere l’ambiente ottimale per garantire l’assistenza e la cura a questa tipologia di pazienti. Vi è poi, ha concluso Niutta, un ulteriore beneficio a potenziamento delle risposte assistenziali complessive ove si consideri che già due dei soggetti che potranno trovare ospitalità presso la RSA Pertusati sono ora ricoverati presso l’IDR S. Margherita. Il loro trasferimento consentirà la riattivazione di un utile turn over di ricoveri su due posti letto con avvio già in questo periodo estivo e cioè quando la pressione dei richiedenti ricovero aumenta, dando possibilità di sgravio della sempre pressante lista di attesa (ove si consideri che nell’arco di un anno su due posti si potranno effettuare almeno 16 ricoveri in più). Infine non è mancato da parte del Direttore Generale dell’ASP un sentito ringraziamento alla Dirigenza dell’ATS di Pavia che ha già comunicato la notifica a breve dell’autorizzazione all’attivazione di detti posti dimostrando tempestività di risposta e sensibilità sociale nel governo del Sistema.

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 07 Luglio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.