(IN) Netweek

PAVIA

Riso Scotti apre Enal: a Pavia tutte le lavorazioni legate ai prodotti di diversificazione dal riso

Share
Vittorio Poma, Dario Scotti, Massimo Depaoli e Valerio Capodaglio

Il Gruppo Riso Scotti ha inaugurato il 4 ottobre un nuovo stabilimento di trasformazione del riso, un centro specialistico di eccellenza nello sviluppo di prodotti innovativi a base riso, che intercettano nuovi bisogni di consumo a livello internazionale. Ed è proprio lo sguardo rivolto al mercato globale, agli stili di vita e di alimentazione contemporanei che hanno spinto l’industria risiera - che oggi esporta i propri prodotti in oltre 80 Paesi - a puntare l’attenzione sul mondo del salutistico, del biologico, del free from, che trova nel riso-cereale della salute la risposta perfetta alla crescente domanda di benessere alimentare.

Con Enal, questo il nome del nuovo stabilimento, Riso Scotti concentra in Italia, a Pavia, in uno dei poli produttivi più grandi d’Europa, tutte le lavorazioni legate ai prodotti di diversificazione dal riso, destinati ad un mercato mondiale.

Su un’estensione complessiva di 1650mq e una capacità produttiva di 15milioni di pezzi all’anno (estendibile a breve a 20milioni), i moderni sistemi integrati e digitalizzati consentono l’ottimizzazione della capacità produttiva, un accurato controllo qualitativo sul prodotto, una gestione puntuale dei parametri quali/quantitativi di tutto il processo produttivo.

I 1650mq sono suddivisi in area stoccaggio e miscelazione materie prime, area processo produttivo, area confezionamento, area stoccaggio prodotto finito e materiale di confezionamento, riservando un’ulteriore area per future implementazioni che sono già allo studio.

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 06 Ottobre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.