(IN) Netweek

PAVIA

Raccolta differenziata, arrivano le multe Di fronte a diversi richiami caduti nel vuoto si é deciso di procedere: prima sanzione per una residenza universitaria

Share

Le attività di controllo sul corretto conferimento dei rifiuti da parte di ASM Pavia si sono finora basate su richiami verbali e avvisi bonari scritti.

Dopo una lunga serie di segnalazioni ASM Pavia ha però deciso di iniziare a dare le prime multe.

«La prima multa è stata comminata ad una residenza universitaria di circa 135 appartamenti, abitati perlopiù da studenti, ma anche professori, dove si è ripetutamente registrato, nonostante i nostri avvisi, il conferimento di rifiuti indifferenziati e imballaggi in plastica all’interno del contenitore adibito alla raccolta dell’umido (scarto organico di cucina)», scrive ASM in un comunicato stampa.

Il 6 marzo, è stato redatto un verbale di sanzione per 35 euro (in passato la sanzione poteva valere anche 150 euro) per inosservanza delle corrette modalità di conferimento differenziato dei rifiuti.

Finita la fase di apprendimento ed informazione sulla raccolta differenziata, inizierà adesso la fase sanzionatoria.

«Non sarà proprio tolleranza zero – dichiara il Presidente di ASM Pavia, Duccio Bianchi – ma le multe potrebbero crescere tantissimo. Non ci fa nessun piacere farlo. Preferiamo avere ben divisa, la carta, la plastica e l’umido: questo è lo scopo del nostro servizio di vigilanza».

ASM Pavia informa inoltre che proseguono purtroppo le multe per conferimento di rifiuti vegetali all’esterno dei contenitori adibiti alla raccolta di sfalci e potature. L’azienda ricorda che questa tipologia di rifiuto, per i cittadini in possesso di un’area verde, può essere gestita in proprio richiedendo la compostiera gratuita di ASM Pavia. Quest’ultima permette di recuperare i rifiuti vegetali ed utilizzarli per il compostaggio domestico. In alternativa, nel caso i contenitori fossero pieni, i rifiuti vegetali possono essere conferiti gratuitamente, presso la piattaforma ecologica di Montebellino o presso l’apposito centro di recupero dei rifiuti vegetali situato presso la sede di Via Donegani, 21.

Siccome le multe sono comminate solo a chi conferisce i rifiuti con un veicolo targato, non si tratta di contravvenzioni a persone anziane sprovviste di macchina, ma a soggetti (spesso operatori professionali), pienamente dotati del mezzo idoneo per portare i rifiuti vegetali nelle apposite piattaforme dedicate al conferimento.

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 10 Marzo 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.