(IN) Netweek

PAVIA

Pierdante Piccioni al Mondadori Store Primario di Pronto Soccorso per un incidente ha perso 12 anni di ricordi. Oggi è nuovamente primario e anche scrittore

Share

Proseguono gli eventi dell’Autunno Letterario alla libreria Mondadori di Piazza Vittoria a Pavia. Prossimo appuntamento venerdì 6 ottobre alle 18.30, quando avrà luogo l’incontro con Pierdante Piccioni, scrittore e medico giunto al suo secondo libro intitolato «Pronto Soccorso».

La storia personale del dottor Piccioni è molto particolare. A seguito di un incidente stradale accaduto nel 2013 che gli ha procurato una lesione alla corteccia cerebrale, infatti, si è risvegliato dodici anni prima della realtà che stava vivendo, perdendo la memoria su ogni avvenimento della sua vita accaduto dal 2001 in poi. Una sorta di buco nero, dunque, per effetto del quale è stato costretto a ricominciare tutto daccapo.

Una volta assorbito il colpo, il dottore è ripartito con fatica, tra depressione e rabbia, e ha combattuto con tenacia per riconquistare la propria vita, i propri affetti, il proprio posto nel mondo. Lui, il dottor Amnesia, ora è di nuovo un primario di pronto soccorso.

Ma adesso che è in prima linea, resta ancora un paziente costretto a fare i conti con la disabilità, ed è forse questo ad avergli fatto maturare una nuova empatia nei confronti di chi è malato: ne conosce le sofferenze, ne comprende il disagio dinanzi a quell’elefantiaco «emporio della salute» che è l’ospedale.

Avendo vissuto tutto ciò sulla propria pelle, in ogni occasione cerca di comportarsi come avrebbe voluto che i medici avessero fatto con lui, una condizione che se da un lato lo premia, dall’altro emotivamente lo sfinisce.

Scenario del suo ostinato lottare contro vecchi schemi e abitudini è il pronto soccorso, un luogo di confine dove le vite di molti, con le loro incredibili storie, sembrano incrociarsi senza un senso apparente, paradigma di una società nella quale lo stesso Piccioni spesso si sente un reduce senza futuro, costretto ad aspettare ancora il miracolo più grande, quello che gli deve restituire, insieme alla memoria, tutte le emozioni perdute e il senso di un’esistenza da riallacciare.

Quella di venerdì 6 ottobre alle 18.30 è un’occasione da non perdere per conoscere personalmente un autore dallo straordinario spessore umano protagonista in prima persona di una vicenda senza dubbio fuori dall’ordinario.

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 29 Settembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.