(IN) Netweek

PAVIA

Lamentele al Pertusati, Niutta: «Stiamo monitorando la situazione, l’obiettivo resta sempre e solo quello di fare gli interessi degli ospiti»

Share

L’avvocato Maurizio Niutta, direttore generale del Pertusati, istituto finito nell’occhio del ciclone la scorsa settimana per alcune lamentele inviate dai congiunti di alcuni ospiti alla stampa locale, risponde senza esitazioni alle nostre domande.

Direttore, cosa pensa delle doglianze che alcuni congiunti degli ospiti hanno inviato ai giornali?

«Nella mia purtroppo non più breve esperienza ho assistito al coinvolgimento di tutte le istituzioni e certo non solo dei giornali. Periodicamente riceviamo controlli da parte di chi è preposto: proprio il 4 ottobre la Commissione Regionale di Controllo ha certificato il corretto funzionamento dell’Amministrazione. Comunque quando le osservazioni critiche provengono da ospiti o dai loro congiunti mi sento in obbligo di verificare e di rispondere in termini fattuali, a prescindere dal contenuto delle doglianze».

E nel contenuto?

«Direi che in alcuni passaggi sono del tutto generiche. Per altre certamente non corrispondenti al vero. La difficoltà poi è che così impostato il discorso non permette neppure di intervenire perché se si dice che gli operatori tirano il catino dell’acqua per lavare gli ospiti, non solo si offendono generalmente tutti gli operatori ma si parla di un fatto che se comprovato e circostanziato dovrebbe indurmi a chiedere la sanzione disciplinare del licenziamento. Peccato che manca ogni elemento che consenta di procedere: una data, un nome, una circostanza verificabile».

In conclusione?

«Siamo già intervenuti per monitorare la situazione e non certo per dare risposte a chi in questo frangente cerca di giocare una partita che non è quella dell’interesse degli ospiti, della tutela degli operatori, della rappresentazione oggettiva di un sistema, quello socio sanitario, che sconta certamente difficoltà generali».

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 13 Ottobre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.