(IN) Netweek

PAVIA

«La via del Carnaroli», progetto per una filiera risicola di qualità 

Share

Pavia, con oltre 84mila ettari coltivati a risaia, è la prima provincia risicola d'Europa. Qui vengono coltivate differenti varietà di riso. Tra queste, il Carnaroli nasce nel 1945 dall’incrocio con la varietà Vialone e Lencino: si tratta di un riso che appartiene alla varietà Japonica, dal chicco particolarmente allungato e dal colore perlato.

Grazie all’alto contenuto di amilosio il riso Carnaroli è molto resistente ed elastico: durante la cottura non scuoce e rimane compatto, caratteristica che lo rende perfetto per risotti di alta qualità. Per le sue preziose qualità organolettiche il riso Carnaroli è apprezzato in tutte le cucine, da quelle dei grandi chef a quelle della «casalinga di Voghera». Non a caso, infatti, si è guadagnato sul campo il soprannome di «principe dei risi e dei risotti».

Ma oggi sotto il nome commerciale di Carnaroli possono essere legittimamente vendute anche altre varietà di riso. Queste sono derivate dalla pianta «originale» del Carnaroli sviluppata nel ’45: tra queste vi sono il Karnak, il Carnise, il Caravaggio e altri derivati, che appartengono alla stessa classe merceologica. Il Carnaroli «originale», chiamato più correttamente «Carnaroli da semente Carnaroli», viene però ancora coltivato dai risicoltori italiani. E in provincia di Pavia si trovano 6 mila dei 9 mila ettari coltivati in tutta Italia a Carnaroli da semente Carnaroli.

Per questo è nato il Progetto «La Via del Carnaroli» realizzato dalla Camera di Commercio di Pavia su proposta di Coldiretti Pavia, un’iniziativa che ha anticipato i concetti inseriti nella nuova legge del mercato interno del riso. Lo scopo del Progetto è la valorizzazione del Carnaroli da semente Carnaroli, uno dei prodotti agroalimentari di punta del territorio pavese, attraverso un percorso di certificazione di filiera UNI EN ISO 22005.

La certificazione è stata realizzata da un Ente esterno e indipendente, a garanzia della tracciabilità e dell’autenticità della filiera del riso Carnaroli da semente Carnaroli coltivato in provincia di Pavia. Grazie al Progetto «La Via del Carnaroli», dunque, il consumatore finale può essere sicuro del riso che sta acquistando, certificato dal seme al piatto.

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 15 Settembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.