(IN) Netweek

PAVIA

Inizia il count-down per la regata Pavia-Pisa La manifestazione, alla 55ª edizione, fu ideata negli anni ‘30 e si è consolidata come sfida sportiva goliardica e simpatica

Share
L'equipaggio che ha vinto la 54esima edizione della regata svoltasi lo scorso anno a Pisa

Giunta alla 55esima edizione, la storica regata fra gli atenei di Pavia e di Pisa si svolgerà a Pavia, sabato 13 maggio sul fiume Ticino nel tratto compreso fra l’Idroscalo e il Ponte coperto. Nell'albo d'oro della gara il maggior numero di vittorie va all'equipaggio di Pavia: 33 contro le 18 di Pisa.

Nel giorno della competizione, in pieno Centro Città, nel tratto di fiume che va dall’Idroscalo al Ponte Coperto, la regata universitaria avrà luogo con le bellissime e velocissime imbarcazioni 8+ (otto canottieri e il timoniere) articolandosi in due manches: la prima è in programma alle ore 17, la seconda alle 17.30.

La regata universitaria sarà preceduta da una gara di canottaggio fra 4 di coppia misto, maschi e femmine. Anche in questo caso due manches: la prima in programma alle ore 16.45, la seconda alle 17.15.

La gara, per regolamento, si svolge ad anni alterni: negli anni dispari a Pavia, sulle acque del Ticino, in quelli pari a Pisa, sulle acque dell'Arno, ed è organizzata dal CUS-Centro Universitario Sportivo della relativa città.

La regata universitaria mette in palio il Trofeo Curtatone–Montanara, un pesante manufatto color bronzo che viene tenuto per tutto l’anno presso la sede dell’ateneo vincitore.

Il giorno della regata è esposto in tribuna per essere consegnato subito dopo la regata e alzato dai vincitori.

La regata, con le sue 55 edizioni, rinnova il ricordo della battaglia di Curtatone a cui parteciparono studenti universitari.

Lo storico Michele Cattane ricostruisce la nascita della regata Pavia – Pisa nel contesto politico e sportivo degli anni 30. La regata nasce dall’idea del giornalista Lando Ferretti, collaboratore di Benito Mussolini, che avendo studiato all’università di Pisa e di Pavia sceglie i due atenei per replicare in Italia la boat race già famosa a quei tempi: la Oxford-Cambridge. Questa iniziativa portava avanti gli ideali e gli obiettivi del Regime che, come sappiamo, fece dello sport un importante veicolo di propaganda. La regata Pavia – Pisa è sopravvissuta alla storia consolidandosi come una sfida sportiva caratterizzata da una simpatica, quanto accanita, rivalità goliardica.

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 28 Aprile 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.