(IN) Netweek

PAVIA

Cuore immenso e voce grande, Antonella Ruggiero prima in visita al Pertusati e poi in concerto!

Share

Antonella Ruggiero, la famosa cantante genovese già voce dei Matia Bazar, ha tenuto il 5 settembre un concerto di grande intensità sul sagrato della Chiesa del Carmine di Pavia. Di fronte ad una piazza gremita da oltre 2 mila persone è stata presentata dal dinamico Parroco della Chiesa del Carmine, Don Daniele Baldi che è poi il vero protagonista di questa estate pavese. Infatti gli eventi organizzati con continuità nei mesi di luglio, agosto e ancora settembre hanno rappresentato il momento culturale più importante svolto in città. Verrebbe da dire quando i privati senza chiedere nulla e applicando in concreto il principio di sussidiarietà integrano o sostituiscono l’ente pubblico!

Tra l’altro l’evento coincideva con i 15 anni di permanenza di Don Daniele al Carmine e anche a lui il pubblico ha tributato un caldo ed interminabile applauso. Nel repertorio della serata la musica della prima fase della carriera della Ruggiero con i classici «Stasera che sera», «Per un’ora d’amore», «Solo tu», «Ti sento». Poi musica sacra di altissimo livello quasi a ricordare di essere la prima e unica cantante ad aver ricevuto il permesso di esprimere con la voce i sui sentimenti nella Santa Casa del Santuario di Loreto. La serata, conclusa dopo due ore di partecipata e commossa simbiosi tra il pubblico e l’artista, ha avuto anche un episodio che ha destato curiosità e consenso. La Ruggiero ha voluto dedicare due canzoni , una struggente Ave Maria di Schubert e la più leggera «Vacanze romane», agli ospiti della RSA F. Pertusati e della RSD G. Emiliani e agli operatori delle strutture incontrati nel pomeriggio.

Infatti la cantante aveva voluto visitare, prima dell’esibizione in piazza, la struttura pavese posta in Viale Matteotti dove ad accoglierla ha trovato diversi ospiti con i loro congiunti, operatori della RSA e della RSD oltre che dirigenti e amministratori. Accompagnata dal Direttore Generale, avv. Maurizio Niutta e dal Consigliere dell’ASP nonché Vice Presidente di Confindustria, Marco Salvadeo, Antonella Ruggiero ha visitato alcune sezioni della RSA e poi ha salutato le persone, ospiti, congiunti ed operatori che l’attendevano per un abbraccio, una foto di rito e per una sorpresa che ha destato commozione nell’artista genovese. Gli ospiti della RSD le hanno fatto dono di un piatto decorato con una poesia che nella sostanza esprimeva il concetto che tutto ciò che è brutto nel mondo può essere superato con la bellezza dell’arte. Gli anziani della RSA le hanno dedicato un quadretto raffigurante uno scorcio del Duomo ed un libro sulla storia della RSA e del suo fondatore Monsignor Pertusati.

Il Responsabile Medico dr Segù, un bouquet di fiori, al Direttore Avv. Maurizio Niutta il compito della sintesi e la richiesta a nome di tutti di avere dedicate due canzoni bellissime interpretate in modo impeccabile da Antonella. E così puntualmente è stato.

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 08 Settembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.