(IN) Netweek

PAVIA

Babbo Natale beffa i bambini Tutti ad aspettare Santa Klaus per consegnargli le letterine ma... lui non si è presentato!

Share

Babbo Natale, invece di regalare pacchi-dono, stavolta ha «tirato un pacco». Nel senso slang del termine: ha bidonato beffardamente tutti coloro che lo aspettavano (perlopiù bambini) all’appuntamento presso un centro commerciale cittadino. Difficile immaginare la delusione dei bambini, lo sconforto in quegli occhioni innocenti: erano tutti lì per incontrare il grande vecchio sulla slitta. Iniziativa di richiamo, ovviamente, e giustamente natalizia come in molti altri casi accade. I centri commerciali in questo periodo, spesso «affittano» figuranti che accettano di travestirsi da Babbo Natale e portano dei piccoli regali ai bambini. Il mall, in questi casi, ottiene maggior visibilità e molte famiglie portano i più piccoli ad ammirare la distribuzione di pacchetti e pacchettini. Dentro, roba simbolica come dolcetti o palloncini ma l’importante è il pensiero (come dice chi spende poco). La formula sembra funzionare, al punto che in alcuni casi si è dovuto procedere anche a una specie di «casting» per trovare il Babbo Natale più adatto. In provincia di Milano, addirittura, un megamarket ha voluto anziani ben in là con gli anni per dare più veridicità al tutto: gli Under 70 non potevano ambire al ruolo (peraltro retribuito). Bene, detto di tutto questo «sottobosco», rimane il fatto di cronaca da registrare. Alle 15.30 di sabato scorso i bambini con i loro genitori hanno dovuto accontentarsi di lasciare le letterine con i desideri di regalo lì, sotto l’albero nella speranza che qualcuno le legga e soddisfi le richieste. «Ingannare i bambini è una cosa molto brutta - ha commentato alla stampa locale il responsabile dei commercianti del centro -. Molti bimbi se ne sono andati delusi».

Ignota la causa dell’assenteismo: se la slitta con le renne abbia trovato traffico o se sia stata fermata dai vigili urbani non è dato sapere, ma c’è anche una possibilità più seria che non va scartata a priori. Sempre per tentare una giustificazione, Babbo Natale potrebbe anche essersi sentito male. In tal caso, sicuramente a lui i migliori auguri di pronta guarigione. In caso contrario, se si è trattato di assenteismo vero e proprio... forse è meglio che cambi mestiere (almeno sotto le feste).

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:bgf

Pubblicato il: 08 Dicembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.