(IN) Netweek

PAVIA

«Lavoriamo per restituire l’allea ai cittadini» Maggior controllo da parte delle Forze dell’Ordine e più attività positive, così si allontanano i balordi

Share

Quale la ricetta del Comune di Pavia per restituire l'allea di viale Matteotti ai cittadini?

Lo abbiamo chiesto all'assessore alla Polizia Locale Giuliano Ruffinazzi al quale non abbiamo mancato di presentare le critiche delle minoranze in merito alla gestione della sicurezza in quest’area nevralgica della città.

«In primo luogo per restituire l'allea ai cittadini bisogna allontanare gli sbandati che la frequentano - dice l'assessore - A fronte dell'episodio negativo che ha coinvolto un operatore ecologico in attività abbiamo deciso di fare intervenire la Polizia Locale affiancando i lavoratori quando sono in servizio in zona». Questa mossa, che aveva suscitato le critiche delle opposizioni, è però difesa da Ruffinazzi che, a chi accusa l'amministrazione comunale di cedere al gioco dei violenti, risponde: «In un momento di tensione ci è sembrato che fare intervenire la Polizia Locale durante le operazioni di pulizia dell'allea fosse il modo più ovvio e immediato per tutelare gli operatori ecologici. L'obiettivo è quello di riportare la situazione alla normalità il prima possibile, non certo quello di fare i comodi di questi personaggi. Ricordo che già a inizio luglio il sindaco ha chiesto e ottenuto una riunione del Tavolo Ordine e Sicurezza con all'ordine del giorno proprio la spinosa questione dell'allea. L'intensificazione dei controlli da parte delle forze dell'ordine avvenuta in questo periodo è stata attuata proprio in accordo con il Comune. C'è dunque un piano organico che prevede la collaborazione tra tutte le parti in causa per arrivare alla rimessa in sicurezza dell'allea».

L'idea è quella di affiancare alla «repressione» la «prevenzione» attraverso la «rivitalizzazione»: «Alla militarizzazione preferiamo l'occupazione del suolo pubblico con attività positive. Per restituire l'allea ai cittadini certamente è necessario rinforzare i controlli, d'altra parte occorre incentivare la frequentazione dell'intera zona da parte dei pavesi. L'assessorato al commercio vi organizzerà delle attività, daremo vita a diverse manifestazioni, mentre una volta al mese già vi si svolge il mercatino del riuso. Non solo, proprio sull'allea è stato esteso il mercato di piazza Petrarca del mercoledì e del sabato. Riportare le buone frequentazioni significa allontanare gli sbandati e le persone che in questa importante parte della città hanno preso l'abitudine di bivaccare: queste cose però non si fanno in quindici giorni, per esempio, per abituare la gente a frequentare il mercato sul nuovo sedime occorrerà del tempo. Sempre per rivitalizzare la zona abbiamo in mente alcune iniziative che dovrebbero svolgersi in collaborazione con le associazioni, ma le sveleremo solo quando capiremo che potremo realizzarle».

Allargando lo sguardo al tema della sicurezza in tutta la città Ruffinazzi non ha dubbi: «Pavia oggi, dati della Questura alla mano, è più sicura - afferma - Le denunce di reati, infatti, sono diminuite. Occorre però lavorare per migliorare ancora questi risultati anche perché, purtroppo, in questo momento la percezione di insicurezza da parte dei cittadini è molto elevata. E’ vero che forse abbiamo qualche serata più movimentata per via degli studenti, tuttavia siamo al lavoro per trovare un equilibrio tra chi si diverte nella zona della movida e chi vive la città. Particolarmente nelle serate di mercoledì, venerdì e sabato affianchiamo alla repressione e al controllo con multe pesanti e segnalazione alle autorità dei locali che vendono alcol ai minori, la sensibilizzazione dei giovani sui rischi derivanti proprio dall'abuso di bevande alcoliche. Un'iniziativa portata a termine con i ragazzi dell'associazione La Collina che sembra dare buoni frutti». Segno che forse il confronto tra pari può essere più efficace di quello con gli uomini in divisa.

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 04 Agosto 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.