(IN) Netweek

CERTOSA DI PAVIA

Già  tre i defibrillatori disponibili in paese I dispositivi salvavita si trovano in piazza della Chiesa, in frazione Torriano e sulla cancellata dell’Oratorio San Riccardo Pampuri

Share

L'amministrazione comunale ha acquisito in donazione il terzo defibrillatore esterno.

Ai due defibrillatori pubblici rispettivamente installati a Certosa (nella piazza della chiesa) e nella frazione Torriano (sul muro esterno dell'associazione Amici di Torriano) si aggiunge il terzo posizionato a Certosa sulla cancellata dell'Oratorio San Riccardo Pampuri.

Certosa è tra i primi comuni della zona a compiere l'operazione di installazione di strumenti salvavita pubblici a disposizione di tutti 24 ore su 24.

Il progetto «Certosa ha un cuore grande» ha lo scopo di sensibilizzare l'importanza delle tecniche di primo soccorso in caso di arresto cardiaco cercando di creare un territorio cardio-protetto dotando Certosa e le sue frazioni di strumenti salva vita pubblici.

Fondamentale in questo progetto si è rivelata la collaborazione della Croce Bianca sezione di Giussago che si è occupata di organizzare corsi gratuiti di tecniche di rianimazione cardiopolmonare e defibrillazione precoce (BLSD). Patrocinati dal Comune grazie a essi si forma la cittadinanza all'utilizzo degli apparecchi installati.

Per la buona riuscita dell’iniziativa, determinante anche la generosità dei benefattori: la società Molini Certosa, l'associazione amici di Torriano e una famiglia certosina.

L’Assessore Monia Merli sul’argomento ha dichiarato: «Avere a disposizione un defibrillatore a pochi minuti dal luogo dove si verifica un arresto cardiaco, significa aumentare di molto le possibilità di salvare delle vite.

Per questo è importante creare un territorio cardio-protetto dove l’installazione di strumenti salvavita insieme ad una rete di persone adeguatamente formate diano vita ad un significativo progetto di cittadinanza attiva, una cittadinanza che si mette a disposizione di se stessa e della salute di tutti. A questo proposito un ringraziamento particolare va alla Croce Bianca sez. Giussago per il supporto formativo e ai benefattori. L’augurio è quello di posizionare al più presto altri defibrillatori nelle frazioni per arrivare alla copertura di tutto il territorio comunale»

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 14 Aprile 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.