(IN) Netweek

PAVIA

Rammarico Pavia, arrivano due sconfitte Ottima prova nel turno infrasettimanale di mercoledì, ma la Caronnese capolista supera 1-0 gli azzurri

Share

A leggere il tabellino verrebbe da pensare che il Pavia abbia incassato due sconfitte che non lasciano spazio a pensieri positivi: sabato sera in casa è arrivato il ko per 2-0 contro la Pro Sesto, mercoledì nel turno infrasettimanale la Caronnese si è imposta fra le mura amiche con il punteggio di 1-0.

La realtà però è che negli ultimi due incontri, seppur senza segnare e subendo tre reti, gli azzurri di mister Nordi hanno giocato davvero a calcio, dando del filo da torcere agli avversari. In particolare nel match con la capolista: per questo il rammarico è tanto, per quello che poteva essere ma non è stato.

Il punto da cui ripartire è dunque la convinzione di poter fare qualcosa, di poter recitare un ruolo importante: i giovani azzurri stanno maturando.

L’incontro con la Caronnese poteva infatti finire molto diversamente: gli highlights ci consegnano la parata di Gionta sul rigore di Bartolini, il palo clamoroso centrato da Balla in avvio di ripresa, subito seguito dal gol di Massaro che ha deciso l’incontro. E poi ad un quarto d’ora dal termine è arrivata l’espulsione di Mapelli che però non ha raffreddato le velleità di rimonta della formazione pavese.

È proprio mister Nordi a tracciare il bilancio a fine della gara infrasettimanale: «Sono orgoglioso dei miei ragazzi, abbiamo creato tante occasioni, purtroppo ogni mezzo tiro in porta prendiamo gol. Se crei cinque o sei palle gol clamorose e non le butti dentro poi ci sta che tu prenda gol - ha spiegato - tuttavia dobbiamo continuare su questa strada, mi spiace non avere raccolto punti, meritavamo il pareggio e forse anche la vittoria. Sono convinto che alla lunga giocare così ci porterà a risultati, non può non pagare, è l’ennesima crescita di questo Pavia giovane».

Fra le buone notizie c’è sicuramente il debutto di Roumadi: «Ci ha dato una grossa mano, è il giocatore che non abbiamo avuto fino adesso», ha aggiunto l’allenatore del Pavia. Le parole del francese: «Avremmo meritato la vittoria, abbiamo creato più di loro, ma il calcio è così, dobbiamo migliorare su alcuni aspetti».

All’orizzonte ora c’è la sfida di domenica con l’Arconatese: il Pavia ritorna al Fortunati per cercare la vittoria (e il gol) che manca da due giornate.

La classifica, dopo nove giornate, parla piuttosto chiaro: il Pavia è lì a 9 punti, con sei squadre alle sue spalle. Una di queste è proprio la formazione di Arconate, capace di raccogliere sin qui soltanto cinque punti (penultima posizione in compagnia del Derthona).

Tutto il gruppo pavese dunque si aspetta di andare a letto domenica sera con 12 punti in graduatoria: arriva un altro scontro diretto da vincere assolutamente, approfittando anche dell’impegno casalingo (che si ripeterà anche l’ultimo domenica di ottobre, contro il Borgosesia).

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:cde

Pubblicato il: 20 Ottobre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.