(IN) Netweek

PAVIA

Il Pavia trova il bis, ora l’esame Pro Sesto Gli uomini di Nordi volano a 9 punti battendo una diretta rivale nella lotta salvezza. Ma attenzione a non esaltarsi

Share

Il Pavia è primo nella colonna di destra. Guardando la classifica divisa in due colonne non può non balzare agli occhi la posizione degli azzurri: undicesimo posto in campionato, nove punti raccolti in sette partite. E soprattutto ben nove squadre alle spalle, un risultato non indifferente per una squadra che punta alla salvezza.

Dopo la vittoria conseguita domenica scorsa in casa con il Derthona (scontro diretto), la formazione di mister Omar Nordi può guardare con serenità al futuro. L’inizio terribile con zero punti nelle prime tre apparizioni è ormai un lontano ricordo. Negli ultimi quattro turni infatti il Pavia ha innestato un’altra marcia, trovando tre successi e una sconfitta (contro il Como). Quella maturata a Tortona è la seconda vittoria consecutiva.

Insomma, c’è di che sorridere, certo, ma ancora nulla è stato fatto. Le sfide contro Derthona e Varesina hanno indicato che gli azzurri ci sono, possono giocarsela, stanno crescendo e hanno carattere. Ma da qui a parlare di salvezza tranquilla ancora ce ne passa.

Altro test importante sarà quello dell’ottava di campionato contro la Pro Sesto, squadra che può vantare ben 13 punti in graduatoria. L’incontro non si svolgerà come di consueto domenica ma è stato anticipato a sabato sera: il fischio d’inizio al Fortunati è programmato per le 20.30.

Facciamo ora un passo indietro, tornando al Fausto Coppi: va infatti menzionata la capacità di rialzarsi degli azzurri. Poco prima della mezz’ora i padroni di casa conducevano per 1-0 grazie ad una prodezza balistica di Pelosi, ma nemmeno due minuti dopo ecco il pareggio firmato Ganci (ma inventato da Evan’s). Splendida reazione dunque, a testimonianza del carattere messo in campo.

Ad inizio ripresa il raddoppio: Balla (innescato di nuovo da Evan’s) pesca Franchini, bravo a mettere la propria griffe su gol che decide l’incontro.

Tutto è bene quel che finisce bene, ma ci sarà però da cambiare qualcosa rispetto alla gara di Tortona, come ammesso da Nordi in conferenza stampa: «Rispetto alle gare precedenti forse abbiamo fatto un passo indietro sotto l’aspetto del gioco ma abbiamo sofferto quando è stato necessario e questo è un aspetto importante - ha spiegato il tecnico - non sempre si può giocar bene ma sono felice per il risultato positivo. Evan’s? Ottimo, ho l’impressione che possa fare la differenza in questa categoria».

Le brutte notizie sono però arrivate da Sergio Guerrini: per lui infatti sono stati diagnosticati trenta giorni di stop forzato, dopo il forte trauma cranico rimediato domenica in uno scontro di gioco aereo. Il giocatore era stato trasportato d’urgenza all’ospedale, dove i medici gli hanno suturato il sopracciglio e riscontrato un forte trauma frontale.

Leggi tutte le notizie su "Pavia 7"
Edizione digitale

Autore:cde

Pubblicato il: 13 Ottobre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.